Skip to content

Pericle o Chuang Tzu?

24 maggio 2010

Sabato sera ho incontrato una mia compagna dei tempi del liceo. Tra le tante chiacchiere mi raccontava che ha deciso di non andar via da suo paese e dalla sua terra e che, per andare avanti, sta tentando la via dell’insegnamento. Dopo il liceo, la laurea in lingue e la scuola di specializzazione, accede alla famigerata graduatoria. Era al 40° posto su 20 disponibili, lo scorso anno. Pensava che in un annetto o due avrebbe avuto accesso al tanto agognato posto di lavoro. Aggiungo che se lo meriterebbe. Oltre alla valore umano della persona, ha studiato per 26 anni e con ottimi risultati. Poi, quest’anno i 20 posti disponibili si riducono a…..1!! Capito? 1. Tagli, crisi, razionalizzazione, cazzi e mazzi.

Oggi leggo dei tagli agli stipendi dei parlamentari. Mi correggo, dei ministri. Sui parlamentari dovranno decidere le camere quindi non è nemmeno detto che lo faranno sul serio.

Ecco cosa propongono: tagli del 10% allo stipendio dei ministri sull’aliquota eccedente gli 80.000 euro. Questi ne guadagnano 144.o00 l’anno, oltre gettoni, agevolazioni, commissioni e benefits. Ne tagliano il 10% su 64.000, cioè 6400 euro l’anno. Ne guadagneranno quindi137,600.

Gli statali invece (cioè maestri, professori, etc) avranno lo stipendio bloccato fino al 2013. Cioè visto che arrivano oggi a stento alla fine del mese, possono già prevedere di non arrivarci proprio tra un paio d’anni, considerata l’inflazione, l’aumento del costo di energia, carburanti (e quindi alimenti e tutto ciò che viene trasportato), etc.

Praticamente ci stanno prendendo per il culo. Ancora una volta.

Questo mi da lo spunto per una riflessione ricorrente. Penso da sempre che dedicare tempo agli altri ed alla cosa pubblica non è perder tempo. Non ho ancora trovato risposta alla domanda se val la pena di agire in modo netto (con tutto quello che ne deriva, primo tra tutti il fatto che poi a darti una mano ed esser interessati saranno in pochi, almeno che non apra una sezione di un partito che distribuisca posti di lavoro) oppure è forse meglio “ritirarsi in campagna“, allontanarsi quanto possibile da questo schifo e tentare, per quanto possibile, di dare un esempio diverso, di condividere esperienze, pensieri, mandare un messaggio. In altre parole, aprire un blog e mettere in rete idee, esperienze e quant’altro che raggiungeranno, per forza, una limitatissima cerchia di persone, basta? Ha senso? Chi legge quel che scrivo?

Un tale che conosco, una di quelle rare persone con cui discutere è un vero piacere, un giorno mi disse: ritirarsi in campagna e rifuggire dalla realtà ha senso solo fino a quando chi sta fuori non sta talmente nella merda da decidere di invadere il tuo spazio che, forse, in quel momento, sarà una delle poche isole vivibili. Insomma, l’approccio taoista del saggio sulla montagna contro quello attivista occidentale, figlio di quello che oltre 2500 accadeva nelle polis greche. Il primo avrà la possibilità di unirsi all’uno ma dovrà sempre sperare che nessuno ambisca alla sua stessa vetta e, qualora il suo spazio venga invaso, non potrà più di tanto lamentarsi poichè, in effetti, non ha mai provato ad aiutare attivamente gli altri. Il secondo dovrà sporcarsi le mani, sacrificare una parte del suo tempo di vita per gli altri (attività discutibile dal punto di vista della “cura dell’io”, come ci insegna Seneca) e non è affatto detto che, nonostante tutto, riuscirà ad ottenere un qualche risultato apprezzabile. Se ci riuscisse però, sarebbe bello.

Insomma, che fare?

Buona vita a tutti

Io non mi allineo

Annunci
One Comment leave one →
  1. 26 maggio 2010 08:22

    Difficile da dire, ma io mi ritirerei in campagna, con Gaber, magari!
    LaStancaSylvie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: