Skip to content

Senza titolo (ma non senza speranza)

20 maggio 2010

Non ho alcuna simpatia per l’attuale presidente della camera, anche perchè non dimentico da dove viene. Cu nasci tunnu un pò moriri quatratu (chi nasce rotondo non può morire quadrato), dice l’antica saggezza siciliana.

Ciononostante devo riconoscere che è l’unico esponente politico, al momento, che sta mettendo sul tavolo delle discussioni argomenti come PIL vs BIL, il golpe bianco al parlamento, il “problema” B.  Se si esclude Beppe Grillo, ovviamente, ponendo di non considerlo un esponente politico. Ciò detto, per il resto mi sembra pura ipocrisia con una spolverata di demagogia. Perchè non lascia la cadrega e viene giù a scassare i cabbasisi insieme a tutti gli altri? La penso molto diversamente da quanti lo vedono come l’ancora di salvezza.

L’approvazione di una norma fascista, detta anche legge bavaglio, porta i deputati ed i senatori a star di notte in parlamento. Poverini. Questi poveri disgraziati, cui si paventa addirittura una riduzione dei compensi del 10% (compensi, attenzione, non benefits), devono anche sentirsi dire che fanno la settimana troppo corta.

Io ho ovviamente firmato gli appelli contro questa norma e per invitare il presidente della repubblica a non firmare ma tanto è inutile, lui firmerà. Firmerà perchè è troppo impegnato con i festeggiamenti e con l’annoso problema dei dipendenti del quirinale che buttano i mozziconi di sigaretta a terra. Poverino, anche lui. Mica può star lì a legger tutto, pensarici, valutare, prima di firmare. Un autografo e via.

Abbiamo anche scoperto che sti qua hanno smesso di prender tangenti nelle valigette solo perchè adesso le prendono in beni immobili, in centro a Roma. Ma non è un problema del parlamento, del governo, del PdL, del Pdmenoelle. Sono casi isoltati. E quindi? Quindi è un problema nostro, come al solito. Dobbiamo fare i conti ancora una volta con i Nostri dipendenti che rubano dalla Nostra cassa.

Intanto le borse vanno a picco, l’euro….pure. In un sistema basato sul debito e sulla speculazione (e per sistema intendo tutto, dalla famiglia alla banca centrale) non poteva che accadere, prima o poi. Se siam tutti indebitati con il rispettivo vicino di casa, verrà il momento in cui un anello della catena fa il furbo o solo non può più pagare ed allora…..son cazzi per tutti. L’effetto domino.

La Merkel ha vietato le vendite allo scoperto ed è polemica. Non c’è uno straccio di giornalista che spieghi di cosa si sta parlando. La gente non capisce, perchè si vuole che non capisca. I giornalisti. Gli stessi che dicono di battersi per la libertà di stampa. La vendita dei titoli azionari allo scoperto è un meccanismo grazie al quale, anche se non hai lo straccio di un euro, vai in banca e compri 1 milione di euro di titoli, a patto che poi li rivendi entro la fine della giornata. Chiaro? Se poi il titolo ha chiuso col segno +, t’intaschi proventi senza aver posto a rischioalcun capitale. Se chiude col segno – diventi debitore verso la banca. Ma visto che non hai lo straccio di un euro, cosa vuoi che ti succeda? Si ok, ti dichiarano insolvente o ti costringono a pagarli con una rateizzazione. Intanto però hai creato un ammanco di denaro. In altre parole la Merkel sta cercando di arginare uno dei tanti aspetti della speculazione in borsa. Ed allora perchè le polemiche? Perchè il sistema è basato su questo. Vive grazie a questo. Se tornassimo ad un sistema basato sulla realtà (capitali, prodotti, investimenti, etc), migliaia di speculatori e manager della borsa (che poi vanno a cena coi lobbisti che vanno a cena coi politici che vanno a cena coi prelati, etc) andrebbero fuori dai coglioni in un attimo. Fuori.

In Italia va ovviamente tutto bene a parte una manovrina da 25 miliardi che, forse, saranno 60.

In tutto questo sproloquiare, tu dove sei? Intendo tu, lettore. Te lo sei chiesto?

Hai più sentito parlare, o meglio proporre soluzioni serie, per il tuo posto di lavoro in pericolo o già perso?

Hai più assistito a dibattiti seri sul dissesto idrogeologico in cui versa tutto il paese? Sulla cementificazione selvaggia? Gli OGM? I rifiuti? La crisi sociale? La crisi sanitaria (l’inquinamento)? Le città sempre più invivibili? La privatizzazione di un bene essenziale alla vita (l’acqua)?

Per non parlare poi dei problemi del resto del mondo (che prima o poi, lo sai, ti toccheranno da vicino). La costante diminuzione della biodiversità, la gente che ancora muore per fame, sete o un raffreddore, la perdità di produttività dei suoli a causa dell’uso smodato di fertilizzanti, pesticidi e tecniche di coltivazione assurde, i cereali prodotti nel terzo mondo per sfamare le vacche dei paesi occidentali che danno la carne agli omini bianchi. Solo per citarne alcuni.

Forse la legge bavaglio non è così male, quasi quasi ritiro la mia firma dalla petizione. Gaber diceva (a proposito dei fogli della stampa): di fronte a tanta deficienza non avrei certo la superstizione della democrazia. Aggiungo che, forse, se togliamo di mezzo un pò d’informazioni in eccesso, alcuni (pochi, per carità) ri-cominceranno a pensare con la propria testa e s’accorgeranno di quanto è brutta la strada che stiamo percorrendo.

Penso che questo sistema, come tutti i sistemi fatti dagli uomini precedenti a questo hanno già dato prova, prima o poi sarà tanto ingordo da auto-distruggersi.

Il Robin del cinema di questi giorni scorgerva sull’elsa della spada: ribellarsi, ribellarsi, ribellarsi finchè anche gli agnelli diverranno leoni. Quella però è una frase da cavalieri, da eroi d’altri tempi. Oggi sostiuirei ribellarsi con “prendersi le inculate”. Prima o poi, forse, anche la nostra pur altissima soglia di sopportazione sarà superata.

Buona vita a tutti

Io non mi allineo

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: