Skip to content

Contro l’idiozia energetica e il nucleare, lanciamo l’Energy Pride!

18 ottobre 2009

Gente, facciamo outing!
Noi siamo i diversi che mettono pannelli isolanti dietro i caloriferi. Noi siamo i perversi che installano pannelli fotovoltaici, i deviati che montano i riduttori del flusso dell’acqua dei rubinetti, gli sporcaccioni che non consumano acqua minerale.
Noi bramiamo che venga riconosciuta la nostra convivenza con sole, vento e biomasse. Perche’ non posso sposare il mio mulino a vento? Che diritto ha la chiesa cattolica di mettere il naso nelle mie relazioni emotive?
Che ne sa un prete con una caldaia a gasolio di quello che si prova a fare la doccia nudi con un pannello solare termico?
E poi perche’ tante storie se alla fine anche in Vaticano hanno montato i pannelli solari fotovoltaici?
E’ la solita storia: predicano bene e razzolano male!

Raduniamo il popolo che ama l’energia pura, l’energia pulita, l’energia che da’ emozione alla mente, l’energia intelligente.
Portiamo in piazza una grande festa, una parata, portiamo le nostre bollette dimezzate, le nostre pale eoliche, le nostre macchine che catturano il calore del sole, le nostre invenzioni, i nostri progetti.
Noi porteremo una colonna di due metri di diametro, alta tre metri, con quattro aperture tipo vespasiano, ma adattate alla forma del sedere: si tratta di un raccogli-scoregge. Ti avvicini di culo, scoreggi e il prezioso gas energetico viene raccolto e condensato, quindi incendiato all’interno di una caldaietta che scalda l’acqua che evapora e il vapore aziona una turbina che produce elettricita’. Con una grossa ti ricarichi il cellulare. Avremo altalene che illuminano i parchi, pannelli solari che producono energia anche al buio, pedalo’ idroelettrici capaci di rinfrescare il deserto del Sahara, e attrezzi incredibili che scaldano l’acqua con gli ultrasuoni.
Il palco dello show, le luci e gli amplificatori saranno azionati grazie all’energia prodotta da ottanta ciclisti del Critical Mass. Gente che c’ha dei polpacci come prosciutti.
Temibili.
Non credo che potrai evitare di venire a Roma, in primavera, a mostrare che hai una pazzesca voglia di produrre energia.
Sara’ una grande festa, ci abbracceremo gratis, berremo buon vino biologico, mangeremo frittatine dell’orto con i formaggi di pecore che fanno solo lana vergine biodinamica dentro.
Sara’ una cosa epica che racconterai ai nipotini!
Ti piace l’idea?

PS
Questa trovata fantasmagorica e’ stata partorita durante il seminario per i Promotori Ecologici che si e’ tenuto ad Alcatraz lo scorso fine settimana. 30 menti eccelse hanno progettato la creazione di una sfolgorante rete di diffusione delle ecotecnologie piu’ avanzate. E durante un esplosivo happening creativo hanno tirato fuori una serie pazzesca di idee folgoranti. Quella dell’Energy Pride e’ solo la prima.
Ne vedrete delle belle. La Sub-rete Ecotecnologica e’ in movimento!

(dal blog di Jacopo Fo)

Annunci
2 commenti leave one →
  1. la.parolina permalink
    21 ottobre 2009 11:00

    quando quando quando?? noi schiavi del consumismo ancora viviamo vittime del sistema disumano della richiesta di ferie!
    arriverò carica delle mie proposte creative!!

Trackbacks

  1. Contro l’idiozia energetica e il nucleare, lanciamo l’Energy Pride! | BNotizie Magazine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: