Skip to content

Cronaca di una giornata (lettera aperta a Jacopo Fo)

7 ottobre 2009

Caro Jacopo, raccolgo la tua protesta contro i lettori del blog, categoria di cui faccio parte.

Senza dubbio fai bene a protestare contro il torpore (mi è piaciuta di più l’anestia totale di un precedente post) ed a incitare a combattere. E si, è vero, solo combattendo si vince o almeno si fa casino (che comunque aiuta).

Però vedi, leggendo e navigando…..navigando e leggendo, di questi tempi il cervello viene sovrastimolato, l’amigdala s’imbizzarrisce, gli istinti primordiali vengono a galla e s’innesca una specie di smania consumistica da notizia. Non dico che sia una cosa buona ma va così e finisce che usi quel poco tempo che hai per leggere notizie su notizie e manchi di lasciare un commento.

Oggi, ad esempio, la mia amigdala deve esser iper-imbizzarrita. Ecco l’elenco non esaustivo degli input della giornata.

Di buon mattino apprendo da Melapar(l)o che un manipolo di intellettuali (che mi sembra davvero una parola un pò grossa) ha istituito un comitato per candidare Berlusconi al premio Nobel per la pace. Inizialmente l’indignazione era a livello 80/100 e mi sentivo in linea con l’autrice del post nel dire che mi unirei volentieri al comitato nel caso in cui il nostro omino devolvesse ad Emergency tutti i suoi averi. Ma c’è di peggio. Ascolto l’inno, leggo i sottotitoli e mi rendo conto che buona parte della candidatura si basa sul “miracolo Abruzzo”. E lì siamo a 100/100 d’indignazione. Ma come si fa a candidarsi al Nobel sulle spalle dei poveretti c’hanno perso tutto, alcuni anche la vita?

Passa meno di un’ora mi girano un articolo sul Federal Register 2.0 messo in piedi da Obama. Sembra una figata “per consentire ai cittadini di controllare l’operato di chi li governa”. Ne nasce un piccolo dibattito tra colleghi ed alcuni più informati e meno imbizzarriti di me mi ricordano (lo sapevo già, in effetti) che la stessa amministrazione Obama ha in ballo un paio di leggi poco chiare sui limiti alla pubblicazione di post nei blog, sotto l’apparente cappello della volontà di limitare l’influenza sulla vita politica da parte delle lobby. Vogliono distrarmi invogliandomi a leggere centinaia di migliaia di documenti di poco conto mentre mi censurano il blog?

I dubbi mi assalgono fino alla pausa pranzo quando apprendo che un manipolo di “imprenditori lungimiranti” (bha!) vorrebbe finanziare la costruzione di una funivia da 18 km a 80 metri l’altezza per collegare l’aeroporto di Linate al polo fieristico di Rho, attraversando tutta Milano. Ed io che mi sono fatto venire la gastrite per la tangenziale ovest esterna?!? Per non parlare di questa storia del project financing che salva tutto, utilizzata anche come scusa per il ponte sullo stretto. Fare una legge per attirare il project financing solo su cose veramente serie ed utili no, vero?

Mentre penso che tanto questa città non mi vedrà tra i suoi ospiti ancora per molto, tra i titoli del mio iGoogle scorgo le dichiarazioni di Luca Cordero di Montezemolo sulla sua Italia Futura (IF). Ma che cazzo è IF? Vado a vedere e scopro che altro non è che l’emulazione del Movimento a 5 stelle ma con molti più soldi a disposizione ed in chiave industrial-finanziaria. Insomma, Forza Italia 2.0. A questi del ben-essere non gliene frega un cazzo, sono tutti presi dal fatturato delle loro aziende e dal PIL. Difatti le campagne che hanno lanciato sono a sostegno dell’industria culturale e non della cultura (“Se la cultura è un bene pubblico, l’industria culturale è il sistema nervoso di un paese”), della “scuola elitaria per pochi” (evviva! Continuiamo con l’individualismo del cazzo e con la mortificazione di ogni diversità) e della mobilità sociale (no comment). O Numi, salvateci da questi qua!!

Mentre un troglodito col fazzoletto verde in tasca minaccia di portare il popolo in piazza se il Lodo Alfano venisse bocciato (voglio proprio vedere chi scende in piazza per difendere la diversità di Berlusconi di fronte alla legge!) lascio l’ufficio. Giunto a casa leggo che il Lodo Alfano è stato bocciato con ben 2 profili di incostituzionalità! E meno male! In Italia la legge è ancora uguale per tutti e per cambiare la costituzione ci vuole ancora un referendum, almeno in teoria. Intanto, mentre ultimo questo post, Berlusconi ha appena detto: “Non mi interessa quello che dice Napolitano. Mi sento preso in giro”. Preso in giro? Allora c’erano delle promesse sottobanco? E’ da un pò che c’ho il dubbio che nel rapporto tra quei due c’è qualcosa di strano….le leggi-vergogna firmate in 24 ore.….

Caro Jacopo, non siamo in anestesia totale, non siamo intorpiditi o rincoglioniti, non stiamo mollando. E’ solo che facciamo davvero fatica a star dietro a tutto, prendendoci anche un pò di tempo per pensare e rielaborare, per riorganizzare le idee.

Adesso ti lascio, devo immaginare un mondo migliore e poi dedicarmi al sesso sfrenato. Come tu insegni, questo aumenterà il mio sistema immunitario del 16%. Dato che oggi ho già reagito ad un’ingiustizia e mandato a fanculo un prepotente, il mio sistema immunitario sarà a + 19% oltre ad un + 7% di efficenza del sistema digerente.

Se mi va di culo dormirò leggero e domani avrò ancora la forza per incazzarmi e combattere.

Lunga vita alla Libera Repubblica di Alcatraz.

Buona vita a tutti

Io non mi allineo

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: